Quanta lana!!!

Standard

005 Ciao a tutti! Oggi è stata una giornata veramente impegnata: la mattina riunione sindacale per definire gli ultimi accordi di licenziamento e il pomeriggio divisa tra la mia mamma che sta poco bene e la visita al nuovo negozio di filati che ho trovato grazie alle mie care amiche fornitissimo di un’infinita varietà di filati sia in rocche che in gomitoli, oltre ad essere attrezzato per realizzare borse dai fondi, ai manici alle fettuccie.

Sono veramente soddisfatta dei miei acquisti di cui una piccola parte potete ammirare in foto… e ora non mi resta che rimettermi al lavoro!!!!

 

12/13 Aprile: Domenica delle Palme!

Standard

037 Ciao a tutti, come di consueto ci siamo riuniti anche questo fine settimana presso il Centro Commerciale Zanchetta di Mareno di Piave per animare le gallerie del centro. 038 039 La domenica delle Palme, un giorno importante quando Gesù entra a Gerusalemme,il giorno in cui vengono benedetti i rami di ulivo… un giorno in cui riflettere e raccogliersi nel proprio io prospettandosi di essere più buoni verso tutto ciò che ci circonda….040 La preziosità di queste nostre esposizioni al pubblico pone l’obiettivo di sensibilizzare la gente a valorizzare il fatto a mano, il pezzo unico, il lavoro artigiano, capire quanto impegno ci sia dietro un manufatto unico tanto quanto ricercato, un manufatto personalizzabile e trasmettendo tutto l’amore che ci si mette nel realizzarlo e senza pensare a quanto tempo ci si impiega nell’eseguire il lavoro stesso.

Diamo valore all’oggetto fatto a mano!!!

Borsa lana Anni ’70: un grande ritorno dei Figli dei Fiori!

Standard

019 Un lavoro certosino: tanti fiorellini lavorati all’uncinetto uno per uno e,poi, uniti uno alla volta creando un esagono anomalo che, unendo gli ultimi fiori, si trasformerà in un sacchetto. 024 025 manici in cordoncino rivestiti in lana lavorati all’uncinetto, 026 fiore decor al centro,  chiusura a calamita029 all’interno rivestito in pannolenci e imbottitura interna, cucito tutto a mano; passanti per i manici, anelli apribili. 030 031   036 033 cordoncino per stringere e arricciare la borsetta.

Adesso manca solo creare un paio di jeans in tema!!!

Quando ci si impegna…..

Standard

005 Ciao a tutti, so che questo argomento non centra con il mio blog ma la contentezza e la soddisfazione è stata così tanta nel vedere il risultato dopo il terzo tentativo di usare la macchina del pane- che la mia cara sorellina mi ha regalato -che non potevo non rendervi partecipi di questa gioia: pane senza glutine! 006 Perfettamente lievitato, gustoso al punto giusto dato che il mio assaggiatore di riferimento è Marco, il padrone di casa nonchè il buon gustaio che ha sempre l’ultima parola!

Mancare due giorni ne è valsa la pena!

Ciao a prestoooo!

Borsa Jeans: jeans mania!

Standard

022 Oggi è stata una buona giornata visto che in un pomeriggio ho portato a termine questa borsa: tessuto di jeans rivestito sulla parte bassa in tessuto fiorato di tapisserie e strutturato con nastro robusto per manici in gros-grain (che ho trovato alla fiera di Abilmente a Vicenza in uno stand francese) e che suddivide il tessuto fiorato-tramite le cuciture- in tante comode taschine utili per ogni cosa si vuole a portata di mano. 023 La borsa misura 29 cm di altezza per 33 di larghezza per 12 di profondità: quindi comoda e capiente al punto giusto, sportiva e raffinata al tempo stesso, è perfetta per tutto il giorno e si porta comodamente a spalla. 024 Dettagli sulle tasche esterne. 025 Chiusura con zip; per l’interno ho scelto un tessuto in cotone fiorato 020 caratterizzato da uno sfondo giallo canarino che, purtroppo, in foto non si nota ma molto solare e allegro. 021 Sempre all’interno ho inserito una tasca in jeans con zip per le cose più importanti.

Il jeans è un tessuto molto versatile che bene si presta ad essere portato- sia nell’abbigliamento che negli accessori- per tutto l’anno, cambiando i dettagli si rivela perfetto per ogni occasione.

La Tracollina in jeans!

Standard

004 Disegnare cartamodelli per borse sviluppando le idee che mi frullano per la testa è una delle cose che mi appassiona e che mi ha portato ad aprire questo blog soprattutto per conoscere altre persone amanti dell’handmade in tutti gli ambiti possibili.

Impossibile, quindi, per me non guardare agli stilisti che hanno fatto la storia della borsa, impossibile non innamorarmi della moda rivisitandola secondo i miei gusti e il mio stile di vita… soprattutto nella ricerca di forme semplici ma funzionali,allegre e colorate per invogliare le donne ad allontanarsi da colori scontati come il nero e il grigio, capienti alla Mary Poppins: elementi indispensabili per stilisti come Bonnie Cashin fino ad arrivare all’uso del denim per dar vita alla borsa per tutti i giorni.

005 Da qui la voglia di mettermi in gioco ogni volta che mi si presenta l’occasione e provare a creare nuovi modelli o reinterpretare quelli che hanno fatto la storia non senza affrontare difficoltà tecniche e materiali tipiche di chi, come me, usa macchine da cucire familiari con i loro limiti e non trova sempre in commercio tutto quello che  può servire per perfezionare un accessorio. 006 Un’idea perfetta è quella di creare borse comode, capienti e personalizate utilizzando e riciclando i jeans dando così nuova vita ad uno dei migliori tessuti che sono stati inventati: il denim, creato in origine in Italia ed esportato attraverso il porto di Genova dove questo tipo di tela blu veniva usata per confezionare i sacchi per le vele delle navi, prendendo il nome di blue-jeans- dal termine blue de Genés ovvero blu di Genova e che, poi, gli americani- avendone constatato la robustezza- lo usarono per gli abiti da lavoro: da qui quello che divenne poi il famoso jeans! 007 Le borse di jeans ritornano ogni anno sugli scaffali dei negozi con la bella stagione, adattabili ad ogni abbigliamento, si rivelano casual o eleganti ma mai fuori moda anzi, sono sempre più ricercate le possibilità di assemblare il jeans con altri tessuti( dal cavallino sintetico al raso alla pelle). 008 009 Dalla borsa a mano si è passati alla variante con la tracolla grazie alla geniale Elsa Schiapparelli che, nel 1936, lanciò il secchiello con la cinghia da portare in spalla lasciando le libere le mani: questa è la forza di questa tipo di borsa che, a seconda della dimensione, può essere da giorno o da sera permettendoci così di fare molte cose insieme! 010 011 Ecco che oggi come adesso la moda si avvale della capacità di rivisitare il vecchio con un pizzico di eccentricità, dando vita a nuove idee:  una cosa che possiamo fare ciascuna di noi perche ciascuna di noi può creare la propria moda!

Ecco perchè nel momento in cui personalizziamo un accessorio che abbiamo creato esso diventa un simbolo identificativo che ci contradistingue!

Ecco che riciclare significa sostenere un’economia  a impatto zero a cui tutti dovremmo guardare riducendo costi e consumi non indifferenti!

Riciclare significa salvaguardare l’ambiente, significa rinnovare il sociale, significa poter riutilizzare materie che ancora possono dare molto mettendoci quel particolare tocco di unicità che rende inconfondibili gli oggetti realizzati.

Non per niente tecniche come il patchwork e il quilt sono nate proprio dall’esigenza di riutilizzare materiali di scarto creando veri e propri capolavori!

Borsa Jeans “Mary Jane”!

Standard

002 Ciao a tutti eccomi con una nuova interpretazione jeans: una borsa multitasche dentro e fuori con tessuto tapisserie e roselline d’Irlanda a spilla che la decorano per tutta la larghezza. 003 005 La moda permette di utilizzare qualsiasi materiale rendendolo così versatile da poterlo interpretare e personalizzare secondo i propri gusti e magari seguendo le tendenze del momento. 006 “L’obbiettivo è quello di creare cose più leggere, più semplici, più incisive e versatili oltre che economiche”: questo era ciò che sosteneva Bonnie Cashin: ” Se funziona, è bello”: e questo è quello a cui io mi sono ispirata realizzando queste borse in jeans sfruttando dei jeans nuovi ma inutilizzati causa taglia…Borse pratiche e robuste oltrechè colorate da accompagnarci in viaggio, al lavoro o semplicemente a fare la spesa… 007 008 I BLUE JEANS sono stati l’uniforme dell’eleganza studentesca negli anni ’60 e gli stilisti diedero vita a un genere di accessori ancora oggi intramontabile.

Ecco perchè la BORSA DA TUTTI I GIORNI è come il nostro paio di jeans preferiti: comoda, familiare e casual!

Borsa jeans “Marianne”!

Standard

031 Ciao carissime eccomi con un’altra borsetta in jeans, dalle tasche ricamate a macchina 032 utilizzando jeans di recupero 033 dei manici in legno e un po’ di fantasia che non guasta mai. Chiusura con calamita è perfetta per i pomeriggi all’aperto. Internamente 001 ho scelto una stoffa in cotone dalla fantasia a cuori e ho inserito due comode tasche. Trovate il tutorial tra le pagine del blog dove spiego con quale parte del pantalone l’ho realizzata oppure cliccate sulla penultima foto per accedervi direttamente!

Borsa jeans: un accessorio di gran moda!!!

Standard

032 Ciao a tutti ecco un accessorio che piacerà a tante di voi se non a tutte: la borsa realizzata con un paio di jeans dismessi! 033 Basta un po’ di fantasia per creare qualcosa di unico e speciale 034 personalizzabile con tutto quello che si vuole dando vita ad un accessorio che sarà solo e soltanto vostro! 035

Tra le pagine del blog trovate anche il tutorial per realizzarla oppure cliccate sulla prima foto per accedervi direttamente!

Il mio Primo Premio!!!

Standard

liebster Ringrazio tantissimo Paola di http://homememade.wordpress.com/2014/03/22/liebster-award_2/ per avermi nominata per questo premio!

Regolamento:

1) Ringraziare e mettere il collegamento all’autore del sito che ci ha assegnato il premio;

2)Rispondere alle 10 domande poste da chi ci ha nominato;

3)Nominare altri 10 siti con meno di 200 seguaci;

4) proporre ai nostri candidati 10 domande;

5) andare sui singoli siti e comunicare loro la nomina;

Ecco le domande postemi da homememade cno le mie risposte e, a seguire, le mie 10 domande:

Perchè hai aperto un blog? Per conoscere e farmi conoscere da persone che coltivano la passione dell’handmde;

Cosa fai nella vita? attualmente sono cassaintegrata fino a Luglio,poi mobilità;

Vorresti vivere in un paese diverso? Se questo mi desse la possibilità di concretizzare il mio sogno, sì;

Se volessi salvare tre oggetti da un naufragio, quali sarebbero? Una bussola, un salvagente, un coltello;

animale preferito? I gatti, ne ho due mami piacciono anche i cani;

Sogno nel cassetto? Aprire un laboratorio di lavori handmade;

Propositi per la Primavera? Tanto sole

Libro preferito? I gialli e i libri documentari sull’Olocausto;

Se potessi essere un colore…sarei? bordeaux

Cosa cambieresti della tua vita? 13 anni di fabbrica

Ecco i  siti da me nominati:

http://mercerialauratre.wordpress.com

http://tephyllejewelry.wordpress.com

http://passionereviewbymaddy.wordpress.com

http://ine’sblog.wordpress.com

http://www.miscappalacreatività.com

http://preziosibijoux.blogspot.com

http://isabellaeletregatte.blogspot.it

http://lefatedelfeltro.blogspot.it

Ecco le mie 10 domande:

1) se ti si offrisse l’occasione di realizzare il tuo sogno nel cassetto, saresti disposto a partire per l’estero pur di poterlo realizzare?

2) Cosa ami della tua vita più di ogni altra cosa?

3) che cosa è per te internet?

4) secondo te quanto può essere utile conoscere il mondo del web?

5) ami il cinema?

6) ti piace girare per i mercatini dell’artigianato?

7) Qual’è la stagione che ami di più?

8) quanto è importante per te poter conoscere persone tramite il web?

9) quanto conta per te l’amicizia?

10) se incontri un animale ferito in mezzo alla strada, saresti disposto a fermarti per soccorrerlo rischiando per lui?