Archivio mensile:luglio 2014

I MIEI TRAGUARDI!!!

Standard

post-milestone-200-1x Il mio impegno nel lavoro svolto è stato premiato da tutte le persone che mi visitano dal giorno in cui ho aperto il mio blog ad oggi e spero che siate sempre di più ogni giorno che passa! Grazie infinite a tutti!

likeable-blog-200-1x Grazie a tutte le persone che mi hanno cliccato “mi piace” perchè mi ha aiutato a migliorare sempre di più sia nel mio lavoro che nella disponibilità verso le vostre richieste e la vostra amicizia! Grazie  di cuore e spero che aumentiate ogni giorno di più! Grazie!!!

followed-blog-20-1x Grazie infinite a tutte le persone che mi seguono e con le quali è nato un rapporto di “amicizia e sostegno reciproco” oltre che di apprezzamenti reciproci per la nostra creatività che ci distingue e ci rende originali primeggiando in quelle che sono le nostre passioni più sentite!

Grazie di sincero affetto perchè il vostro sostegno mi ha aiutata a migliorare il mio lavoro perfezionandolo e arricchendolo con i vostri consigli e suggerimenti, tenendo conto delle vostre opinioni, delle vostre preferenze e dei vostri gusti che mi hanno permesso di sviluppare idee senza fermarmi mai con la fantasia.

GRAZIE DI CUORE A TUTTI!!!

Annunci

THANK YOU WORDPRESS!!!

Standard

anniversary-1x Grazie infinite WordPress! Ho compiuto un anno insieme a voi pieno di grandi soddisfazioni e di ottimi traguardi!

Il mio impegno è stato gratificato da tutte le persone che mi seguono fino ad oggi e spero che tante altre lo faranno; grazie quindi a tutti coloro che da tutto il mondo mi seguono con costanza e spero di essere stata utile e di continuare ad esserlo arricchendo le mie pagine con tanti nuovi tutorial che presto arriveranno con la nuova stagione invernale.

THANK YOU WORDPRESS! THANK YOU VERY MUCH!!!!!

Due parole sul “Fatto a Mano”…

Standard

033 S In questo periodo instabile, dato che la tanto desiderata Estate non ha nessuna intenzione di decollare, anche il mio umore è altanelante e passa da giornate euforiche grazie a qualche raggio di sole a giornate grigie e funeste come il tempo in questi giorni… Così mi sto dedicando un po’ alla grafica espositiva tramite la quale cerco di condividere con le persone che mi seguono sia qui che nei mercatini, il significato profondo che per me ha l’arte del “Fare a Mano” e il valore del “Lavoro Artigiano” a2 : due ambiti che hanno perso terreno con lo sviluppo industriale da un lato e apprezzamento non solo economico ma soprattutto il significato del pezzo unico che non consente assolutamente la ripetitività dell’opera di puro ingegno artistico.

So che posso sembrare ripetitiva sull’argomento ma mi sta molto a cuore far sì che la gente, soprattutto grazie alla crisi che sta prendendo piede sempre più, si ricreda nel ritornare ai cosidetti “antichi mestieri”, quei lavori che non hanno eguali se paragonati alla produzione industriale che, ormai, ci ha talmente conformati a stereotipi standardizzati che rari sono coloro che riescono veramente ad esprimere la propria personalità e il proprio estro; talmente rari da sembrare quasi degli alieni in questo mondo così uniformato da non riuscire a distinguere le persone le une dalle altre perchè indistinguibili sia nell’essere che nel fare…Badoere marzo'13-p.tunisino

Così, nel mio piccolo e tortuoso percorso, sopportando lo scherno di qualche persona ignorante e presuntuosa( scusate ma dovevo dirlo!), affrontando difficoltà economiche non indifferenti ( sono disoccupata in un periodo in cui gli enti competenti quali l’Inps è a corto di liquidi da erogare ai cassaintegrati e faccio i salti mortali per mandare avanti tutto questo…), dovendo sopportare il fatto che io italiana non posso permettermi di aprire un minimo di attività che lo Stato come un avvoltoio affamato mi piomberebbe addosso e vedere che i cinesi( mi duole citarli perchè finiscono sempre per essere il nostro capro espiatoio….) riescono ad aprire i loro laboratori di sartoria ( ormai sono arrivati anche qui nel mio paese) danneggiando l’iter della nostra economia non solo perchè con il loro basso costo tolgono il pane ai nostri ma  anche  perchè hanno orari di lavoro dove non viene rispettata un minimo di pausa pranzo nè l’ orario di lavoro stesso minando pesantemente i principi della nostra Costituzione: è vero che la nostra è una Repubblica fondata sul lavoro ma nel rispetto dell’essere umano che tanto ha lottato per avere un orario di lavoro dignitoso e un salario equo.

Così, ritornando sui miei passi, continuerò ad andare avanti poichè credo in quello che faccio, perchè sogno di poter un giorno crearmi qualcosa, perchè nessuno potrà mai farmi cambiare idea su quello che penso e dico, perchè so di avere le capacità dato che da semplice autodidatta ho fino adesso realizzato tutto questo con determinazione e convinzione che si possa fare assolutamente qualcosa per se stessi….

Un sincero grazie a tutti!

Shopping Bag: un ritorno a Kandinsky

Standard

Kandinsky Lo so sono imperdonabile, ma è più forte di me: vado in negozio con la mia nota spese, faccio un giro disinteressato tra i tessuti e cosa mi trovo davanti agli occhi? Nooooo! Una fantasia che inneggia all’arte contemporanea!!!!! E’ AMORE A PRIMA VISTA.

Non ho resistito e, pur di acquistarla, ne ho preso 50 cm e me la sono portata a casa. E’ rimasta sul mio tavolo da lavoro per qualche giorno perchè, abbagliata dalla fantasia, dovevo schiarirmi le idee bene prima di mettermi all’opera. Tra bottoni, tessuto e feltro la fantasia dà vita a nuove idee e le mie mani scorrono veloci tra forbici e macchina da cucire… I dettagli la arricchiscono senza oscurare la bellezza della fantasia della stoffa ma, al tempo stesso, la personalizzano rendendola molto estiva…  La chiusura con zip la rende confortevole…. Perfettamente portabile a spalla, sicura e molto capiente… io me la porterò in vacanza e sarà la mia borsa per l’Estate!

P.S. Se per caso a qualcuno piace la fantasia di questa borsa, ho ancora tessuto per un’altra borsa che, eventualmente, se la si vuole più piccola la posso realizzare….

Un regalo per Leone

Standard

COMPL.LEONE Tornata dalla mia “vacanza pordenonese” ho ripreso in mano i miei amati ferri e la lana e le mie mani hanno cominciato a operare e, magicamente, i punti hanno cominciato a scorrere sul ferro creando un gioco di maglie facili e veloci e, con un tocco di bacchetta magica, si è realizzata una piccola sciarpetta azzurra… ma una sciarpetta senza un berretto non è completa! Così, sferruzzando su e giù ecco un berretto nuovo per il mio nipotino, due colori perfettamente abbinati in un gioco di fasce diritte e rovesce creando un motivo divertente e allegro.  Insomma Zia Fatina oggi ha usato la sua bacchetta magica e per il suo nipotino ha creato un completino ( un regalo per il suo compleanno) perfetto per il prossimo autunno.