033 SCiao carissimi oggi voglio parlarvi come riutilizzare un paio di jeans quando sono rovinati o ormai troppo consumati sulla parte alta.

Se il nostro pantalone si presenta troppo consumato sulla parte alta e non possiamo così riciclarlo guardiamo bene se invece le gambe, dal ginocchio in giù, sono ancora buone: di solito è la parte che resta più nuova e quindi meno consumata.

tagliamo le gambe fin dove è possibile il più vicino al cavallo e scuciamo la cucitura interna lasciando integra quella del lato esterno essendo doppia e quindi più robusta.016 B Della parte alta sono riuscita a recuperare solo le tasche del dietro e ho voluto ricamarle a macchina con filo apposito per ricamo a macchina. 017 C Una volta aperte le due gambe, ho fatto combaciare bello con bello tenendo il rovescio verso di me ed ho appoggiato il cartamodello scelto sul tessuto e fissato con gli spilli. L’ho ritagliato e ho fatto delle tacche sul tessuto, come potete vedere dalla foto stessa,  per far si che il tessuto quando viene cucito non crei problemi. 018 D Le linee del cartamodello potete disegnarle anche con il gesso anche se io, per maggiore sicurezza, ho realizzato anche il punto molle col filo da imbastire per avre meglio delineti i confini del disegno. Ho cucito le tasche su ciascun lato della borsa. Ho eseguito le quattro pinces per creare un po’ di volume ed ho cucito i due pezzi facendo attenzione che la parte bella rimanga all’interno e che le cuciture centrali doppie del pantalone combacino perfettamente.  Lo stesso procedimento l’ho applicato per la fodera, ho ricavato due tasche doppiate 021 G le ho cucite e, una volta rivoltate dal diritto e stirate per appiattire meglio le cuciture,le ho cucite sulla fodera, una per lato  Ecco pronte le due parti della borsa: 024 L il corpo borsa e la fodera per il rivestimento. Ora la parte più importante:  Lasciando il corpo borsa con il rovescio all’esterno, inseriamo la fodera con il bello all’esterno e il rovescio all’interno: in pratica le parti belle del jenas e della fodera combaciano insieme; lasciamo una fessura sufficientemente aperta sul fondo della fodera che ci servirà poi a rivoltare la borsa e che cuciremo dopo a punti nascosti, 026 N e fissiamo tenendo un margine di un cm le due stoffe; le cuciamo a macchina. Rivoltiamo la borsa dalla parte bella  Inseriamo una chiusura a calamita o un automatico e impunturiamo tutta la parte aperta per fissare bene i due tessuti. Chiudiamo a punti nascosti la fessura sul fondo della fodera.

Personalmente ho modificato questo cartamodello perchè era predisposto per una chiusura a scatto in acciaio e, quindi, più sottile rispetto a quella in legno e per poter girare la parte alta che avvolge l’asticina del manico l’ho tagliata più lunga in modo da avere abbastanza stoffa per fissarlo.   Cuciamo il tessuto con dei punti nascosti e la nostra borsetta è pronta 033 S Spero di esservi stata di aiuto.

In commercio, ma li trovate anche su internet, ci sono degli ottimi libri su come realizzare borse con i relativi cartamodelli 034 T che possono offrire ottimi spunti e riferimenti per creare le vostre borse tenendo presente che potete modificarli a piacere e in base alle vostre necessità. Io li consiglio. Inoltre, essendo dei libri, li potete richiedere presso la vostra libreria di fiducia basta un po’ di fantasia per creare qualcosa di speciale e personalizzato.

A prestooo!!!

 

Una risposta »

  1. Pingback: Borsa jeans “Marianne”! | marypoppins1968

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...